I MIRACOLI DI GEDEONE

Torniamo nella terra d’Israele dove i 40 anni di pace seguiti dalla vittoria di Debora e Barac avevano dato alla testa al popolo israelita abituandosi a pratiche superflue non più dettate dalla necessità di sopravvivenza e pertanto, in questo contesto sociale, crebbe l’inutilità di rivolgersi in alto per essere protetti e più passava il tempo più, via via, il popolo si allontanava sempre di più dai comandamenti e leggi di Dio date da Mosè.

Questo allontanarsi dalla retta via consigliò ad alcuni popoli vicini, normalmente intimoriti dal possente alleato ma vedendo il popolo israelita indebolito nello spirito, che forse era venuto il momento di attaccarli.

A quel tempo era Giudice un certo Gedeone che era molto scettico sul futuro del suo popolo e non sapeva cosa fare se non invocare un miracolo.

Correva l’anno 1120 a.C. e Gedeone seguendo le direttive impartite dall’alto si fece coraggio e nella notte distrugge l’altare del dio Baal (probabile futuro dio del calcio) costruito in città che in un certo modo aveva soppiantato le antiche radici e le tradizioni tramandate dai padri.

La gente non la prese bene, si sollevò e voleva mettere le mani addosso a Gedeone, ma suo padre affrontò il popolo minaccioso e dissuase la folla semplicemente dicendo che se quello era veramente un Dio si sarebbe difeso da solo, in effetti il ragionamento non faceva una piega e infatti non accadde nulla, perciò ancora adesso si usa dire di non raccontare Baal…

Comunque rimaneva il problema di difendersi dai popoli vicini, divenuti minacciosi e Gedeone radunò varie tribù per contrastarli ma siccome era fondamentalmente un insicuro preferì chiedere anche stavolta un miracolo.

E’ evidente che qualcuno, lassù, aveva una grande pazienza verso quest’uomo, egli infatti chiese di far cadere la rugiada solamente su un vello di lana di pecora e lasciare il terreno attorno asciutto, non si capisce a cosa possa essere servito questo miracolo, ma lassù, pur nella più assoluta perplessità, lo accontentarono.

Nonostante la nostra immensa capacità di raccontare fantastiche storie ci riesce difficile comprendere come tale miracolo abbia concorso alla difesa del popolo israelita che, a quanto pare, resistette agli attacchi dei nemici molto probabilmente per altre cause più terrene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: