HAREMHAB IL FARAONE SCALPELLINO

Altro faraone figlio di burocrati, a conferma che la burocrazia era potente allora come ora, forse era anche un generale che si faceva chiamare con un nome il cui significato era “festosa presenza di Aton”, che per un generale non era proprio il massimo della severità.

Probabilmente amava gozzovigliare e per coprire questo suo vizietto veniva tirato in ballo il Dio Aton in modo che nessuno avesse nulla da dire.

Del suo passato non si sa molto, a parte il fatto che era stato il segretario delle reclute, una sorta di insegnante di prima elementare dell’esercito e ciò può significare che non era adatto a fare di più oppure, al contrario, era così bravo con i giovani che li sapeva ben entusiasmare alla vita militare, magari con feste e festini di cui sembra fosse molto portato.

comunque possiamo considerarlo il faraone più schizofrenico della storia.

Tanto schizzato che fece sparire a colpi di scalpello tutti i nomi dei faraoni precedenti (e di scritte ce ne erano tante in Egitto) fino ad Amenhotep III, considerato l’ultimo sovrano non ancora in lotta aperta con il clero amoniano, di cui si sentiva direttamente discendente e prosecutore.

In realtà fu proprio il clero amoniano che diede l’incarico al faraone di eliminare ogni riferimento e scritta che potesse ricordare quei faraoni eretici nella illusoria speranza di eliminarli nella memoria e nella storia, cosa che non avvenne.

Il faraone prese l’incarico in modo molto letterale e personale e si incaricò personalmente di girare il paese con lo scalpello in mano per cancellare le tracce su muri d’Egitto, tra l’altro fra la costernata attenzione del popolo che lo guardava fra l’ammirazione e la compassione per quest’uomo a cui era affidato il loro destino e la soluzione dei loro problemi e che invece andava in giro a cancellare le scritte.

Nel suo regno ripresero i lavori di ampliamento di molti Templi, dando notevole impulso all’edilizia religiosa e prima di morire affiancò al suo trono il generale Pramesse, il futuro Ramesse I, forse la cosa più importante e lungimirante che potesse fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: