IL PRIMO IMPERATORE CINESE

HUANG-TI

Lasciamo per un attimo di pausa l’evoluzione del mondo mediterraneo e per non essere tacciati di conformismo come i soliti esperti intristiti da vecchi schemi, siamo andati a vedere come andavano le cose dall’altra parte del mondo, in Cina.

Si sa che l’arroganza occidentale tace su quei popoli come se non esistessero, lasciando uno spiraglio al pensiero buonista e maturando il concetto che di costoro non se ne parlava perché non combinavano guai… e invece, giusto per dare un assaggio di quello che stava accadendo, vi vogliamo dare un saggio della nostra conoscenza parlando di quel mondo attraverso il loro Re più rappresentativo, anzi, il primo imperatore giallo, definizione data dagli esperti a cui noi ci dissociamo; il suo nome è Huang-ti.

Re cinese leggendario che sconfisse i barbari riunendo le tribù della Cina preistorica sotto la sua guida. Novello Leonardo da vinci, si dice di lui che abbia inventato l’arte militare, l’agricoltura, la bussola, la scrittura, la medicina, la scienza musicale compreso il mitico  zufolo a 12 canne e scusate se è poco!!

I Cinesi devono fare sempre le cose in grande, esagerando. L’impressione è che sia stato uno che se la tirava parecchio a scapito degli altri.

Sicuramente non fu un altruista.

Un saggio taoista del tempo, tale Chi’ Po e suo cugino Chi’ No Po, figure rappresentanti del pensiero positivo e del pensiero negativo dell’epoca, elogiandolo, dopo che egli annunciò di aver realizzato la pillola dell’immortalità lo sfidarono nel provare la sua miracolosa invenzione.

La leggenda e i giornali dell’epoca furono costretti a far passare la seguente versione della sfida; “…E un giorno percorrendo il regno, lo vide prospero e pacifico. Capì che il suo compito era concluso. Nominò un successore e, in una limpida giornata, ingerì la pillola alchemica e salì nel regno celeste sul dorso di un drago…”

In realtà ingerì la pillola da lui creata, sfidando Chi’ Po, e morì per avvelenamento o come tramandò il soddisfatto Chi’ No Po, morì perché gli andò per traverso.

Se questo è l’inizio di un impero ne vedremo delle belle …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: