ALLA SCOPERTA DEGLI ETRUSCHI

Questo popolo che ha origini discusse e che trova in disaccordo gli esperti, è di fondamentale importanza nella narrazione della storia in Italia e pertanto non potevamo privarci di un nostro particolare punto di vista alternativo a quanto gli esperti vanno vagheggiando da millenni.

A nostro parere, considerate le nostre approfondite e fantasiose ricerche, riteniamo che gli Etruschi siano l’evoluzione dei popoli autoctoni toscani che hanno copiato sapientemente le cose migliori sia tecniche, che di usi e costumi degli immigrati mediorientali.

Formula tutt’altro da considerare negativamente e da prendere ad esempio per il futuro.

In ogni caso il popolo in questione è un popolo “Trusco” che tradotto dal dialetto significa truce o addirittura antipatico.

La “E” che li precede non è quella moderna digitale ma ne è l’antisegnana e sta per “commercio”

Perciò, tradotto, gli Etruschi erano dei commercianti truci e antipatici.

A tale proposito si contrapponevano soprattutto con i Fenici, i quali era un popolo felice (vedasi dettaglio tratto dal nostro libro “L’altra faccia della storia” o dagli articoli precedenti sui Fenici) e pertanto diametralmente opposti fra loro e il fatto che ebbero la meglio nella penisola italica la dice lunga sulla natura litigiosa e campanilistica del nostro paese.

Comunque furono molto abili nell’individuare le zone dove erigere le loro città che ancora oggi sono fra le meraviglie ambientali della penisola e a loro va il merito di aver collocato e creato le città di Volterra, Perugia, Tarquinia, Arezzo, Veio, Cerveteri, Fiesole e persino Pisa, a dimostrazione della loro sapienza urbanistica e ambientale.

Non per nulla nel corso della loro storia ad un certo punto condizionarono e caratterizzarono anche l’evoluzione di Roma e dei romani che, evidentemente, non avevano nel loro Dna lo stesso gusto del bello.

Essendo comunque anche truci e antipatici avevano anche altre caratteristiche che per ora non vogliamo dettagliare per lasciare questo spirito positivo della narrazione, tanto ci sarà sicuramente nel proseguo il modo e l’occasione di trattare gli altri aspetti.

Una opinione su "ALLA SCOPERTA DEGLI ETRUSCHI"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: